Scontrino telematico in «dialogo» con la e-fattura

La fattura elettronica guarda già avanti. Più precisamente all’obbligo di invio dei corrispettivi, ossia gli scontrini, che le prime bozze del Dl fiscale immaginano con decorrenza in due tempi: dal 1° luglio 2019 per i soggetti con volume d’affari oltre 400mila euro (circa 260mila) e poi da gennaio 2020 per tutti gli altri esercizi commerciali e negozi.

Sogei, da sempre partner tecnologico all’avanguardia del Fisco, è già al lavoro per far dialogare i registratori telematici che dovranno emettere e poi trasmettere i nuovi corrispettivi telematici con il Sistema di interscambio (Sdi) per l’invio e la gestione della e-fattura.

Tra le attività in cantiere, infatti, c’è la definizione delle specifiche tecniche per consentire il dialogo tra i registratori telematici e il processo di fattura elettronica. Attività che si affianca a quelle in corso per rendere disponibili a stretto giro i nuovi servizi telematici di invio delle deleghe da parte degli intermediari abilitati per l’invio e la consultazione delle e-fatture per conto dei clienti.

Documenti