Spesometro prorogato per gli opzionali

Appuntamento entro il 6 aprile con tutte le comunicazioni dei dati delle fatture emesse e ricevute, sia per obbligo che per opzione, e anche per le correzioni dei dati del primo semestre.

A Telefisco, l’Agenzia aveva annunciato la pubblicazione di un provvedimento attuativo delle novità del Dl 148/2017 e, in particolare, aveva chiarito che la possibilità di trasmettere i dati dello spesometro obbligatorio con cadenza semestrale è concessa anche a chi ha effettuato l’opzione per la trasmissione telematica facoltativa dei dati fattura (Dlgs 127/2015), data l’equiparazione tra i due adempimenti.

Il provvedimento è stato pubblicato lo scorso 5 febbraio e, per garantire il rispetto dello Statuto del contribuente (in base al quale devono trascorrere almeno 60 giorni prima dell’entrata in vigore di nuovi adempimenti), ha anche previsto lo spostamento del termine per l’invio dei dati del secondo semestre al 6 aprile (il sessantesimo giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento).

Il 6 aprile è anche l’ultimo giorno utile per sanare l’errata trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute relativamente alle comunicazioni per il primo semestre 2017 beneficiando della non applicazione delle sanzioni.