Studi di settore, ritocco sulla «cassa»

Arrivano i correttivi per gli studi di settore 2018 con l’introduzione di un ritocco specifico sul regime di cassa. Per i contribuenti in regime di contabilità semplificata è stato individuato dalla Sose – e approvato dalla Commissione degli esperti – un coefficiente correttivo complessivo denominato di «cassa».

Coefficiente calcolato sommando le modifiche strutturali di cassa relative allo studio di settore, quelle relative sia alle operazioni B2B che verso le pubbliche amministrazioni (entrambe ponderate con le quote di ricavi dichiarati)

A queste si aggiungono poi i correttivi settoriali (ponderati con le probabilità di appartenenza ai modelli organizzativi) e quelli territoriali (calibrati in base alle quote di appartenenza alle aree geografiche omogenee). La principale novità dal punto di vista pratico tanto per le imprese quanto per professionisti e intermediari che le assistono consiste nella necessità di indicare in fase di compilazione soltanto il valore delle rimanenze finali in quanto sarà poi successivamente la Sose a ricostruire con proprie proiezioni statistiche il periodo d’imposta di competenza.