L’intermediario accede all’e-fattura

Il Fisco prova a ridurre l’impatto del debutto della fattura elettronica obbligatoria

Tra le luci e ombre che accompagnano un cambio negli adempimenti tributari, le imprese “incassano” la possibilità che i professionisti e gli intermediari di fiducia possano ricevere direttamente le e-fatture emesse e ricevute relative ai clienti direttamente dallo Sdi, il Sistema di interscambio attraverso cui viaggiano i documenti digitale.

Non solo, perché gli intermediari potranno anche acquisire il duplicato della fattura elettronica in formato Xml e leggibile dall’area autenticata del cliente. Attenzione, per superare a monte possibili obiezioni sulla privacy (dopo la recente scottatura dello spesometro), l’accesso ai duplicati dovrà essere autorizzato dal cliente secondo una procedura che sarà messa a punto dalle Entrate e su cui sarà coinvolto anche il Garante. È solo uno dei chiarimenti forniti nell’incontro di ieri del forum italiano della fattura elettronica coordinato da Entrate e dipartimento delle Finanze del Mef.