Il recesso da Srl trasformata in Spa segue le regole della società originaria

In caso di trasformazione di una Srl in Spa, la disciplina del recesso del socio assente o dissenziente è quella prevista dal Codice civile per il recesso dalla Srl e non quella prevista per il recesso dalla Spa. Qualora lo statuto della Srl non preveda un termine per l’esercizio del recesso, è il giudice del merito a dover decidere se il recesso sia stato esercitato entro un termine connotato da caratteristiche di buona fede e correttezza, tenendo conto della pluralità degli interessi coinvolti.

E’ quanto deciso dalla Cassazione, nella sentenza 28987 depositata ieri.