Cessione ecobonus in dichiarazione

Il cedente del credito d’imposta del 50, 65, 70 o 75%, sugli interventi di risparmio energetico «qualificato» su una singola unità immobiliare (articolo 14, comma 2-sexies, decreto legge 4 giugno 2013, n. 63, in vigore dal 1° gennaio 2018) deve comunicare la cessione effettuata nel 2018 all’agenzia delle Entrate? Con quali modalità? Deve seguire particolari modalità di compilazione del modello Redditi PF 2019 o 730/2019?

Le modalità di comunicazione dei dati relativi alla cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante, ai sensi dell’articolo 14 del decreto legge n. 63/2013, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2019 per interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari, sono state individuate con provvedimento del direttore dell’agenzia delle Entrate 19 aprile 2019, N. 100372.

In particolare, il punto 4 del provvedimento stabilisce che i dati relativi alla cessione del credito sono comunicati dal cedente, entro il 28 febbraio dell’anno successivo al sostenimento della spesa, utilizzando le funzionalità rese disponibili nell’area riservata del sito internet dell’agenzia delle Entrate o, in alternativa, per il tramite degli uffici della stessa Agenzia, utilizzando il modulo allegato al provvedimento medesimo.

Il predetto modulo può essere inviato anche tramite posta elettronica certificata, sottoscritto con firma digitale oppure con firma autografa allegando, in tale ultimo caso, un documento d’identità del firmatario.

La mancata comunicazione rende inefficace la cessione del credito. Ai sensi del successivo punto 7.1 del citato provvedimento, i dati relativi al credito ceduto corrispondente alla detrazione spettante per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 sono comunicati dal 7 maggio al 12 luglio 2019, con le modalità sopraindicate.

Pertanto, nel modello Redditi PF 2019 o 730/2019 non va riportato alcun dato relativo alla cessione del credito corrispondente alla detrazione in commento.