Rettifiche sul transfer price: l’Irap fa ancora discutere

La norma che fa discutere

L’ articolo 1, comma 50 e 51, della legge 244/2007 aveva modificato le modalità di determinazione della base imponibile Irap, stabilendone una totale derivazione dal conto economico, rendendo irrilevanti (per la dottrina) le variazioni in aumento o in diminuzione eseguite ai fini Ires, tra cui anche le rettifiche ai fini del transfer pricing.

Questa indicazione, però, non è stata seguita dall’amministrazione finanziaria che, anche per i periodi di imposta successivi al 2007, ha continuato a contestare i prezzi di trasferimento ai fini Irap.

Sulla questione era intervenuto il legislatore con l’articolo 1, comma 281 della legge 147/2013, stabilendo che «la disciplina prevista in materia di prezzi di trasferimento… , deve intendersi applicabile alla determinazione del valore della produzione netta ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive anche per i periodi d’imposta successivi a quello in corso alla data del 31 dicembre 2007».

La norma, tuttavia, non ha contribuito a risolvere la questione. Anzi ha dato luogo ad un ampio dibattito giurisprudenziale.