Slitta al 31 dicembre l’istanza per i mille euro del Ristori quater

Slitta il termine entro cui presentare la domanda per richiedere la liquidazione dell’indennità di mille euro prevista dall’articolo 9 del decreto Ristori-quater (Dl 157/2020) a favore di lavoratori atipici e precari. Con la circolare 146, diffusa ieri e preannunciata da un comunicato, infatti, l’Inps ha prorogato dal 15 al 31 dicembre 2020 i termini per l’invio dell’istanza.

 

Si ricorda che questa indennità – che riproduce i medesimi indennizzi varati nel mese di agosto, con il decreto 104, e nel mese di ottobre, con il primo decreto Ristori – potrà essere richiesta dalle seguenti categorie di lavoratori:

 

  • dipendenti a tempo determinato e stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali e lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nei medesimi settori;
  • dipendenti stagionali appartenenti ad altri settori;
  • intermittenti;
  • autonomi privi di partita Iva, non iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria;
  • incaricati delle vendite a domicilio;
  • lavoratori dello spettacolo.