Pagamenti per prestazione servizi, i rimborsi sono soggetti all’Iva

I rimborsi previsti nell’accordo di collaborazione sono soggetti a fatturazione in regime di imponibilità Iva quando costituiscono remunerazione di una prestazione di servizi. E questo anche se l’accordo ha obiettivi di pubblico interesse e finalità comuni degli enti sottoscrittori ed è reso possibile dall’applicazione di norme pubblicistiche riferibili alle amministrazioni aggiudicatrici.

L’Agenzia delle entrate con la risposta a interpello n. 226 del 1° aprile 2021, richiamando la giurisprudenza costante della Corte di Giustizia, conferma che il presupposto oggettivo di applicazione dell’Iva, come recepito dall’articolo 3 del Dpr 633/72, può essere escluso solo quando non via sia alcuna correlazione tra l’attività finanziata e le elargizioni di denaro.