Aziende in contabilità semplificata: imponibile irap in regime di cassa

Le istruzioni al modello Irap 2018, pubblicate definitivamente ieri dall’agenzia delle Entrate, sono state aggiornate con le nuove modalità di determinazione della base imponibile Irap in base al criterio di cassa, applicabile a chi è in contabilità semplificata (sezioni I dei quadri Iq e Ip del modello Irap 2018).

Quindi, ad esempio, le imprese minori, per le quali il 2017 è il primo anno di adozione del nuovo regime di cassa, devono indicare nel rigo Iq2 del modello Irap 2018 (Ip2 se società di persone), relativo alle variazioni delle rimanenze finali, solo l’importo delle rimanenze iniziali del 2017. Queste vanno indicate nei righi Iq2 o Ip2 con il segno meno, in quanto sono interamente deducibili. Non vanno riportate le finali del 2017.

Il nuovo comma 1-bis dell’articolo 5-bis del Dlgs n. 446/1997, dedicato alle imprese individuali, snc e sas, infatti, prevede che questi contribuenti, se sono in contabilità semplificata, devono determinare anche la base imponibile Irap con i criteri dell’articolo 66 del Tuir, cioè con il nuovo principio di cassa.