Il Consiglio Direttivo della Cassa, in considerazione dell’emergenza sanitaria che sta attraversando il Paese, ha comunque deciso di sospendere, per i propri iscritti, tutti i pagamenti in scadenza da marzo fino alla fine di aprile, fatta salva la facoltà di quanti vogliano comunque provvedere ai versamenti secondo i termini previsti.

A partire dal 2020 la comunicazione annuale dei redditi alla Cassa Geometri e il versamento della contribuzione torneranno ad essere gestiti direttamente dalla Cassa, senza più avvalersi del modello Redditi dell’Agenzia delle Entrate. Le nuove scadenze sono quindi le seguenti:

Versamento dei contributi minimi 2020 in 3 rate bimestrali:

– 1° rata 27 aprile 2020;

– 2° rata 27 giugno 2020;

– 3° rata 27 agosto 2020;

 

Dal 2021 i contributi minimi saranno suddivisi in 4 rate bimestrali (27 febbraio, 27 aprile, 27 giugno e 27 agosto).

Presentazione dichiarazione reddituale 2020

30 settembre 2020

La dichiarazione potrà essere presentata esclusivamente tramite il servizio online dedicato, che sarà reso disponibile nell’area riservata del sito web della Cassa.

Il mancato versamento dei minimi nelle scadenze sopra indicate non comporta l’applicazione delle sanzioni fino al 30 settembre, entro tale data, contestualmente alla dichiarazione reddituale, si potrà scegliere se pagare il residuo dei minimi e l’eventuale autoliquidazione:

– in unica soluzione entro il 30 settembre;

– in 4 rate mensili con interessi del 2% (30 settembre 2020 – 27 ottobre 2020 – 27 novembre 2020 – 27 dicembre 2020)

– in 8 rate mensili con interessi del 4% (30 settembre 2020 – 27 ottobre 2020 – 27 novembre 2020 – 27 dicembre 2020-27 gennaio 2021- 27 febbraio 2021 – 27 marzo 2021 – 27 aprile 2021).

Per il versamento della contribuzione sarà ancora possibile utilizzare il modello F24 accise, ad esempio nel caso in cui il professionista voglia utilizzare l’istituto della compensazione.