Lavoro

Green Pass: ultime novità introdotte dalla legge 165/2021

22 Novembre 2021

La legge 165/2021, che opera la conversione del decreto n. 127 del 2021, ha introdotto alcune novità riguardo all’utilizzo del Green Pass sui luoghi di lavoro. Il provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed è entrato in vigore il 21/11/2021.

Articolo 1:

I lavoratori possono richiedere di consegnare al proprio datore  di  lavoro  copia della  propria  certificazione  verde  COVID-19.  I  lavoratori   che consegnano la predetta certificazione,  per  tutta  la  durata  della relativa  validità,  sono  esonerati  dai  controlli  da  parte  dei rispettivi datori di lavoro.

Articolo 3:

Per i lavoratori in somministrazione la verifica del rispetto  delle  prescrizioni relative all’obbligo di possesso della carta verde è onere del somministratore.

Per le imprese con meno di 15 dipendenti, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata a causa della mancata esibizione della carta verde, il datore di lavoro potrà sospendere il lavoratore per dieci giorni lavorativi, non più rinnovabili una sola volta, ma bensì rinnovabili più volte fino al 31/12/2021.

Articolo 3 bis:

Il lavoratore non è sanzionabile se la scadenza della carta verde avviene in corso della prestazione lavorativa, pertanto in questo caso la permanenza del lavoratore sul luogo di lavoro è consentita esclusivamente per il tempo necessario a portare a termine il turno di lavoro.

Copyright 2022 Corno – Centro Terziario Avanzato s.r.l. Società tra Professionisti
P.IVA 00947490967 | Capitale sociale: 100.000€ | C.F. 09206750151 | REA 1285358

Copyright 2021 Corno – Centro Terziario Avanzato s.r.l.
P.IVA 00947490967 | Capitale sociale: 100.000€ | C.F. 09206750151 | REA 1285358