Lo Studio ha tempestivamente costituito, fin da domenica 23 febbraio, un Comitato di Crisi, che lavora in stretto contatto con il medico del lavoro e l’RSPP.

Il Comitato ha deciso di applicare internamente tutte le misure suggerite dalle autorità competenti in ambito sanitario e di adottare una serie di iniziative volte a ridurre in via precauzionale le possibilità di contagio.

Al contempo, il personale di Studio è rimasto attivo per espletare le regolari attività lavorative ed assicurare gli adempimenti e le scadenze.

Ecco le precauzioni che ha preso Studio Corno a causa di #COVID19 per tutelare la salute dei suoi dipendenti e collaboratori:

  • la possibilità di lavorare in smart working;
  • ha scoraggiato l’utilizzo dei mezzi pubblici;
  • ha disposto la chiusura al pubblico dei suoi uffici per una settimana, in attesa di indicazioni dalle autorità competenti; e ha limitato le occasioni di trasferta, prediligendo conference call o sessioni audio video