La battuta d’arresto dovuta al Covid19 ha portato alla ribalta la “forza maggiore“, un concetto che si desume nell’ordinamento italiano ma che la prassi commerciale internazionale ha voluto disciplinare specificatamente.

La Camera di Commercio Internazionale ha adesso modificato i contenuti delle clausole standard da adottare nei contratti internazionali, offrendone due modelli, uno dei quali contiene una versione semplificata (la “force majeure short form”).

Tra le novità, l’enucleazione di nuovi eventi presunti come forza maggiore, da adattarsi però ai singoli contesti operativi, anche tenuto conto di nuovi rischi quali, per esempio, l’emergenza coronavirus nei settori della supplychain, della logistica e dei trasporti.

Per attestare un evento di forza maggiore, clicca qui per scaricare i moduli redatti dalle Camere di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, Lecco e Como.