Il decreto legge Ristori Bis è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il 6 novembre, ma non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
Il decreto legge stanzia ulteriori risorse destinate alle attività economiche interessate, direttamente o indirettamente, dalle restrizioni del DPCM 3 novembre 2020.

Due sono gli obiettivi principali del provvedimento:
– estensione del meccanismo del decreto ristori alle attività chiamate ad affrontare le nuove limitazioni
– ampliamento delle categorie di attività beneficiarie delle risorse rispetto al precedente decreto ristori

Le misure fiscali e sostegno alle imprese principali riguardano:
–  i contributi a fondo perduto maggiorati
– credito d’imposta sugli affitti commerciali
– cancellazione della seconda rata IMU
– rinvio della rata delle imposte da dichiarazione
– sospensione del versamento delle imposte di novembre
– sospensione dei contributi previdenziali